Natale, Compleanno e Alpe

Luce dorata, a volte il sacrificio di alzarsi all’alba è ampiamente ricompensato e per un attimo si può pensare anche di non essere a Castellanza.
L’approssimarsi del Natale è scandito dai vari rituali, tra cui i preparativi di presepe e albero.
Pupppazzo!!
Un giorno dopo l’altro anche l’avvento finisce ed arriva il Natale… quest’anno è arrivato verso le 5:30am con il gioioso (e forse un po’ troppo stentoreo) augurio di Buon Natale, seguito da “possiamo andare ad aprire i regali?”
Siamo riusciti a tergiversare almeno fino alle 7:30am, ma poi abbiamo dovuto capitolare.
Anche Alice aveva il suo regalo, qui si vede soddisfatta che controlla tutte le carte regalo.
Natale non è praticamente ancora finito che già arriva il compleanno di Mariana!
Rimane praticamente il tempo di fare le valige e poi via di nuovo verso l’Alpe di Siusi
Romantica, la corsa sulla slitta a cavallo è per antonomasia l’apoteosi della romanticheria. Nel mondo reale però la scia di puzza equina (e di quello che gli equini lasciano a volte dietro di sè) è così forte che per i poveri passeggeri è l’ultimo pensiero (probabilmente diventa immediatamente l’ultimo pensiero anche per le persone che si troveranno in loro compagnia dopo a gita) (sicuramente è l’ultimo pensiero per i poveri cavalli che sudati e affaticati trascinano slitte e turisti su e giù per le montagne).
Quest’anno Juan ha provato sci da discesa. Con i consigli e l’insegnamento della zia in una giornata è riuscito a padroneggiare perfettamente lo spazzaneve.
Gita ad Ortisei.

Leave a Comment